"E perché poi ad un certo punto ti giri e piangi. Piangi perché è la tua Strabassotti e perché tutta quella folla è lì a sostenerti....". Sono le parole del Presidente Sandro Nigro dettate dalla commozione dopo un'intensa giornata al parco di Monza.

Sì, perché domenica 21 Ottobre al Parco di Monza si è svolta la prima edizione de La Strabassotti.

Circa 680 “bassottisti” e ben 500 bassotti provenienti da ogni parte d’Italia si sono registrati entro le h 10.00 e hanno festosamente invaso il parco per una prima, indimenticabile edizione dell’evento dell’Associazione Cuor Di Pelo (“Poldo” è arrivato dalla Puglia!). Un successo annunciato, ma soprattutto “vissuto” che ha riempito di gioia e allegria tutti i partecipanti! Un riscontro che ha anche fatto venire le lacrime agli occhi per la commozione ai fondatori dell’Associazione.

Come dimenticare, poi, il flusso felice delle persone e dei loro simpatici bassotti che hanno marciato accompagnati dalla scorta dei Carabinieri a Cavallo del Nucleo interno del Parco di Monza?

A rendere memorabile l’evento ci ha pensato la madrina Maria Luisa Cocozza, conduttrice del programma televisivo L’Arca di Noè, rubrica del TG5 in onda tutte le domeniche su Canale5. Al suo fianco Martina Sassoli, assessore del Comune di Monza.

La Strabassotti ha avuto inizio alle h 10,30 con il taglio del nastro tricolore effettuato dalla conduttrice. Dopo la bellissima passarella con i Carabinieri a Cavallo è arrivato il ricco ristoro presso la Cascina del Sole alle h 12,30.

Nel pomeriggio, sul palco della Strabassotti è intervenuta la Dottoressa Cozzi del centro NVA di Milano, che ha fornito delle delucidazioni ai partecipanti sul tema dell'ernia discale, patologia molto diffusa nella razza bassotto.

A seguire, si è svolta una dimostrazione tenuta dalle fondatrici della clinica Fisioforvet di Bovisio Masciago, che si occupa di riabilitazione post operatoria.

La manifestazione si è conclusa con la premiazione del bassotto più giovane, di quello più anziano e di quello arrivato da più lontano. Nonché i primi classificati tra i bassotti maschi e femmine.

Si ringraziano gli sponsor Schesir, Fisioforvet, Nva, L'Arca Di Noè, l'Arma dei Carabinieri a Cavallo e la mitica Dottoressa Besana che segue con passione i bassotti dell'Associazione.

L’edizione 2019 de La Strabassotti è già in cantiere…