Domenica 7 aprile più di 100 bassottini - con rispettivi “genitori” umani - si sono presentati presso L'agriturismo Le Querciole - in località Casciana Terme Lari - per partecipare all’evento organizzato dall’Associazione Cuor Di Pelo.

Una giornata pensata per salutare i sostenitori della Toscana (e non solo) in un suggestivo scenario: l'agriturismo nasce dalla ristrutturazione di una casa colonica e di un fienile che sono stati rimessi a nuovo, ma nel pieno rispetto delle loro originarie caratteristiche.

La superficie circostante è ricoperta principalmente da olivi, vigneti ed alberi da frutto.

L’evento ha visto la partecipazione di soci provenienti non solo dalla Toscana, ma anche da altre parti d’Italia: il consueto, emozionante, successo!

Dopo i primi convenevoli con i saluti, sono seguiti (apprezzatissimi) un aperitivo all’aperto e il ricco pranzo solidale a buffet caratterizzato dalle specialità locali.

E poi, a seguire, il vero “magic moment” dei raduni di Cuor di Pelo: la premiazione dei bassottini!

Ecco l’elenco dei premiati:

*Bassotto più giovane: Charlotte (da Arezzo, nata il 3-8-2018)

*Bassotto più anziano: Regina (da Vigevano, nata il 15/4/2004)

*Bassotto che arriva da più lontano: Roberta, 389 km (da Pergine Val Sugana, Trento)

*Bassotto “special guest” evento-1: Gaia (da Lucca)

*Bassotto “special guest” evento-2: Martino (da Casciana)

Un ringraziamento particolare va Monica De Barbieri e a Monica Marconcini per il supporto al banchetto dei gadget. Nell’occasione, a Monica Marconcini è stata consegnata la targa di socia onoraria (proclamata dall’unanimità dei soci in sede d’assemblea).

Consueti e doverosi ringraziamenti anche a chi ha supportato l’evento: il magazine L’Arca di Noè (con donazione rivista) e Schesir e Husse (con campioncini omaggio).

Particolarmente apprezzato, infine, anche il bellissimo articolo che il quotidiano Il Tirreno ha voluto dedicare all’evento.

                              

DOMENICA 24 MARZO RADUNO BASSOTTI A CASTELL’ARQUATO (PC)

Domenica 24 marzo, più di 150 amanti della razza bassotto si sono presentati presso il Podere Palazzo Illica - in località San Lorenzo (Castell'Arquato, Piacenza) - per partecipare all’evento organizzato dall’Associazione Cuor Di Pelo.

Una giornata per salutare i sostenitori dell’Emilia Romagna in una magnifica struttura: un antico palazzo del '600 appartenuto a Diogene Illica, padre di Luigi Illica (librettista di Puccini, Bellini e Mascagni), conservatosi intatto nei secoli nelle strutture architettoniche così come negli spazi interni e negli arredi.

Un clima stupendo, grazie a una bella giornata di sole, ha fatto da cornice alla festosa passarella dei bassottini e dei loro “genitori” umani.

Dopo i primi convenevoli con i saluti e il successivo ricco pranzo solidale a buffet – caratterizzato dalle specialità locali – è arrivato il momento più atteso da organizzatori e partecipanti: la premiazione dei bassottini!

Prima della medesima il presidente Sandro Nigro ha però illustrato l'attività e le finalità dell'Associazione.

Ecco l’elenco dei premiati:

Bassotto più giovane: Gaia (da Cremona, nata il 30-9-2018)

Bassotto più anziano: Cairo (da Solesino, nato il 03-3-2000)

Bassotto che arriva da più lontano: Pepe e Woody (da Udine, 370 km)

Bassotto “special guest” evento-1: Athema (da Milano)

Bassotto “special guest” evento-2: Axel (da Mezzolombardo Trento)

Un ringraziamento particolare va a chi ha supportato l’evento: il magazine L’Arca di Noè (con donazione rivista), Scalibor (con donazione di magliette con slogan contro l’abbandono degli animali). Schesir e Husse (con campioncini omaggio).

                                  

 

L’Associazione Cuor di Pelo ha celebrato il Natale con un evento speciale che si è tenuto a Milano domenica 2 dicembre dalle h 14.30 presso il Fuorimano (Via Roberto Cozzi 3).

Hanno aderito più di 100 persone e numerosi bassottini! L’evento si è aperto alle h 15.30 con l’arrivo di Babbo Natale, che ha aperto il concerto del Coro delle Mani Bianche provenienti dal Veneto: un coro formato da 70 bambini, di cui una parte ha cantato attraverso linguaggio dei segni...

Loro che non hanno voce, la musica la cantano con le mani avvolte da candidi guanti bianchi.

Il Coro usa le mani e le braccia per cantare, tracciando movimenti in sincrono.

Dopo il concerto, Babbo Natale ha distribuito cioccolatini a tutti i bambini del coro.

Il buffet, poi, non ha tradito le aspettative: presentandosi ricco e in tema natalizio.

Un bellissimo momento si è avuto con la premiazione di Marlene come bassotta proveniente dalla Sicilia!

L’associazione ha premiato con una targa commemorativa la redazione della rivista L’ARCA DI NOE’ per la stretta collaborazione avuta nel 2018, e ha donato al Coro delle Mani Bianche un assegno del valore di € 500.00.

Hanno sostenuto l’evento la gioielleria Fassorra di Pontedera (Pi), Husse Italia - che ha omaggiato i partecipanti con campioncini di crocchette - e Schesir che ha regalato una bag contenente gadget per i nostri amati bassotti.

Calorosi ringraziamenti vanno a Carla Alberti per l’instancabile lavoro svolto dietro alla bancarella di Natale.